OCT (Tomografia a coerenza ottica)

cos'è OCT?

L’OCT (Optical Coherence Tomography) è un esame diagnostico per immagini non invasivo che serve ad analizzare il tessuto retinico, in particolare la macula, il nervo ottico e, se si utilizza un macchinario di ultima generazione, anche la cornea.

Oggi è un esame indispensabile nella pratica oftalmologica per diagnosticare, monitorare nel tempo (follow up) numerose patologie corneali, retiniche e del nervo ottico e per diagnosi pre-operatorie e follow up post-operatori in quanto fornisce immagini ad alta definizione ed è ripetibile nel tempo negli spessi punti di indagine

Grazie a questo esame è possibile indagare le seguenti patologie oculari:

  • Maculopatie ( degenerazione maculare legata all’età -AMD-, membrane epiretiniche -pucker maculari- fori maculari, edemi maculari, corioretinopatia sierosa centrale, ecc)
  • glaucoma
  • retinopatia diabetica
  • patologie corneali

L’esame dura pochissimi minuti e:

– permette in pochi secondi di visualizzare e conoscere nei dettagli la conformazione della retinica e del nervo ottico fino agli strati più profondi consentendo una analisi sia qualitativa che quantitativa con una precisione dell’ordine di micrometri.

– non è più necessaria una preparazione farmacologica (prima dei moderni apparecchi si doveva dilatare la pupilla con un collirio midriatico) e l’esame è assolutamente non invasivo, non a contatto e innocuo, paragonabile all’ecografia solo che al posto degli ultrasuoni si utilizzano i raggi infrarossi.