Intervento Glaucoma

Intervento Glaucoma

cos'è il glaucoma

Il glaucoma è una condizione in cui il nervo ottico presenta o va incontro ad un danneggiamento causato da un’elevata pressione intraoculare. L’aumento della pressione intraoculare è una conseguenza dello squilibrio tra la produzione e lo smaltimento di umor acqueo all’interno dell’occhio. Se le terapie farmacologiche non danno risultati soddisfacenti nella cura del glaucoma, lo step successivo prevede l’intervento con microchirurgia al fine di favorire il deflusso dell’umor acqueo in eccesso.

Intervento Glaucoma Trabeculectomia

L’intervento di trabeculectomia si esegue generalmente in anestesia locale. Il chirurgo, lavorando al microscopio,  crea una valvola tramite asportazione di una parte del tessuto trabeculato in maniera che possa filtrare l’umor acqueo e si riduca la pressione intraoculare. La durata dell’intervento è di circa 45 minuti, dopodichè il Paziente può tornare a casa con l’occhio bendato.

 

Intervento Glaucoma Impianto drenante

Questo tipo di interventi, effettuato generalmente in anestesia topica (a gocce), consistono nell’impianto o di una valvola drenante chiamata Ex-press mini shunt per il controllo del glaucoma a lungo termine oppure di un iStent, un dispositivo in titanio di circa 1 mm, impiantato direttamente nel canale di drenaggio dell’occhio.  Si eseguono se l’angolo irido-corneale o la congiuntiva non permettono la trabeculectomia.

 

Trattamento del Glaucoma con iridotomia tramite Yag laser

E’ un trattamento ambulatoriale, indolore, e dura pochi minuti che si effettua come prevenzione per evitare un possibile attacco acuto di glaucoma ad angolo chiuso in Pazienti che anatomicamente hanno una riduzione eccessiva dell’angolo-irido corneale e sono quindi statisticamente più esposti ad questa emergenza medica che può danneggiare la vista in modo irreversibile. Dopo aver instillato una goccia di collirio il medico applica una lente sull’occhio e tramite il Laser Yag crea una piccolissima apertura nell’iride periferica allo scopo di creare una valvola per il passaggio dell’umore acqueo dalla parte anteriore a quella posteriore dell’occhio. Questo forellino di circa 1,5 mm sarà invisibile ad occhio nudo e coperto dalla palpebra superiore. Il Paziente può tornare alle normali attività poche ore dopo il trattamento.

Contattaci per maggiori info

per informazioni e consulti telefonici