Intervento Cataratta

Intervento Cataratta

Intervento Cataratta Laser, IOL Premium Multifocali EDOF e Procedura Femto Assistita

Attualmente, il trattamento della cataratta prevede l’esecuzione di un intervento chirurgico durante il quale, attraverso l’uso di un microscopio operatorio, il cristallino ormai diventato opaco viene rimosso e sostituito con una lente artificiale, graduata, e quindi anche capace di rendere non necessario l’uso degli occhiali per lontano dopo l’intervento. Eseguibile in day hospital, e quindi senza la necessità di ricovero notturno, l’intervento alla cataratta ha una durata brevissima, è indolore e richiede una semplice anestesia topica (a gocce). Si valuta se effettuare o meno l’intervento alla cataratta in base al grado di gravità della patologia e in base a quanto quest’ultima ostacoli le capacità visive del Paziente, quindi le sue attività. La decisione viene presa dal Paziente, dietro consiglio del suo medico oculista.

Presso il Florence MedicalCenter i dottori Panzardi sono tra i pochi in Italia che già da oltre 10 anni eseguono l’intervento di cataratta anche su entrambi gli occhi nella stessa seduta chirurgica (quando entrambi gli occhi necessitano l’intervento di cataratta). Questo comporta numerosi vantaggi tra i quali:

  • il Paziente fa un solo accesso in sala operatoria e quindi si sottopone solo una volta alla sedo-analgesia (è presente sempre l’anestesista che al bisogno può effettuare una lieve sedo-analgesia), fa solo una volta la preparazione farmacologica all’intervento (3 giorni di preparazione con colliri ed antibiotici) e anche psicologicamente non deve affrontare un secondo accesso in sala operatoria per intervenire sul secondo occhio.
  • La guarigione avviene in parallelo tra i due occhi senza squilibri, spesso molto fastidiosi e debilitanti, dovuti a differenze di refrazione importanti come quelle che esitano generalmente dopo aver operato il primo occhio. (es: occhio dopo operato —> nessun difetto di vista, l’altro occhio con cataratta —> miope o ipermetrope)
  •  Non si esegue bendaggio in quanto l’anestesia è topica, a gocce, non si eseguono punture e quindi il Paziente fin da subito vede a sufficienza per essere autonomo e indipendente nello svolgere le sue attività.

L’intervento dura circa 15 minuti per ciascun occhio. Una volta concluso l’intervento sul primo occhio, si fa una piccola pausa di alcuni minuti durante i quali si cambia tutto il materiale necessario all’intervento, per cui in pratica il secondo occhio viene trattato come se entrasse un nuovo paziente.

I Dottori Panzardi non fanno mai sospendere i farmaci che abitualmente assume il Paziente compresi gli anticoagulanti.

Intervento di sostituzione del cristallino a scopo rifrattivo (Cataratta rifrattiva)

Oggi l’intervento di cataratta si pone come obiettivo non solo la rimozione del cristallino catarattoso (opaco) ma anche l’ottenimento di una buona condizione visiva dal punto di vista rifrattivo dopo l’intervento. Da molti anni ormai si utilizzano con successo lenti artificiali multifocali che sono capaci di far vedere bene il Paziente a tutte le distanze (lontano, vicino, distanza intermedia). Per cui per i Pazienti che abbiamo superato i 45 anni, ed hanno quindi la presbiopia in atto, e vogliono eliminare dei difetti visivi importanti o comunque non correggibili con il Laser ad eccimeri, una soluzione molto valida e interessante è la sostituzione del cristallino con una IOL multifocale. Di seguito alcune condizioni che possono suggerire questa procedura chirurgica:

– Come si diceva, difetto visivo importante che non è correggibile con il Laser

– Minima iniziale opacità del cristallino, si interviene senza aspettare mesi od anni che evolva in cataratta conclamata

IOL Premium Multifocali Intervento di Cataratta a scopo rifrattivo

Le nuove tecnologie consentono al paziente di approfittare dell’operazione alla cataratta per correggere i propri difetti visivi (astigmatismo, miopia. Ipermetropia etc.). Impiantando al posto del cristallino una lente intraoculare Premium (IOL premium), l’operazione alla cataratta diventerà a tutti gli effetti un intervento di chirurgia rifrattiva. Il Paziente può scegliere di impiantare lenti monofocali o multifocali a seconda delle sue esigenze. L’impianto di una lente monofocale permette soltanto la correzione del difetto visivo preminente, generalmente si lascia vedere bene il Paziente da lontano e poi utilizzerà degli occhiali per la lettura o comunque per vicino. L’impianto di IOL Premium multifocali, invece, consente al paziente di ottenere una visione ottimale a tutte le distanze (vicine, intermedie, lontane) con alte probabilità di eliminare del tutto l’utilizzo degli occhiali.

IOL EDOF a profondità di fuoco estesa

In presenza di astigmatismo, durante gli interventi di microchirurgia della cataratta, è possibile impiantare delle lenti intraoculari a profondità di fuoco continua (EDOF). Le lenti intraoculari EDOF permettono di ottenere una visione nitida a tutte le distanze, rendendo praticamente inutile l’utilizzo degli occhiali. Grazie alla correzione delle aberrazioni cromatiche, inoltre, le lenti intraoculari a profondità di fuoco continua permettono di vedere in maniera nitida a prescindere dalle condizioni di illuminazione dell’ambiente.

IOL Toriche

In presenza di astigmatismo, il medico oculista potrà consigliare l’impianto di una lente intraoculare torica. Le IOL toriche sono delle lenti progettate con l’apposito fine di correggere l’astigmatismo corneale, eliminando o riducendo il bisogno di utilizzare gli occhiali da vista per la lontananza.  Il paziente affetto da cataratta ed astigmatismo potrà in questo modo ottenere i benefici di un’operazione di chirurgia refrattiva sottoponendosi soltanto all’intervento della cataratta.

Microchirurgia della cataratta Femto Assistita (FLACS)

L’operazione di microchirurgia della cataratta tramite utilizzo di laser a femtosecondi (FLACS) utilizza un Laser per effettuare parte del trattamento chirurgico. Prima dell’intervento, il paziente viene sottoposto a una mappatura tridimensionale dell’occhio, quindi il Laser consente di incidere la cornea per effettuare il tunnel di ingresso e la capsula del cristallino. La durata complessiva dell’operazione di cataratta con laser a femtosecondi è di circa 30 minuti, dei quali solo una piccola parte è impiegata nell’utilizzo del laser. Dopo l’operazione, la guarigione dell’occhio e il miglioramento della vista richiederanno pochi giorni. Il medico oculista saprà indicare al paziente le giuste precauzioni da seguire per una ripresa rapida e positiva.

 

Contattaci per maggiori info

per informazioni e consulti telefonici