CAMPO VISIVO COMPUTERIZZATO

Esame del Campo Visivo Computerizzato

ESAME DEL CAMPO VISIVO COMPUTERIZZATO

L’esame del campo visivo computerizzato (o perimetria computerizzata) misura la porzione di spazio che un occhio è in grado di percepire guardando un punto fisso. Riesce quindi a rappresentare graficamente l’ampiezza del campo visivo e, all’interno di questo, di misurare la sensibilità agli stimoli luminosi nei diversi settori.

L’esame del campo visivo computerizzato è tra gli esami diagnostici essenziali per la diagnosi e follow-up del glaucoma . E’ inoltre utile anche nello studio di alcune patologie a carico di retina, patologie infiammatorie, degenerative o vascolari a carico del nervo ottico (neuriti e neuropatie ottiche) nonché di tutte quelle malattie neuro-oftalmologiche che possono colpire il nervo ottico in maniera diretta o indiretta; talvolta può essere utile anche nell’individuazione di alcuni tumori cerebrali.

Il campo visivo è un test assolutamente non invasivo e innocuo. Essendo un esame che esegue il Paziente è richiesta una certa collaborazione e l’operatore deve aver cura di spiegare tutti i dettagli per una corretta esecuzione dell’esame.